Banche online per aziende e per piccole imprese

Una delle cose più importanti di ogni impresa è quella della movimentazione del denaro che avviene sempre a mezzo conto corrente. Risulta quindi importante scegliere un buon conto corrente presso una delle banche online per aziende e per piccole imprese.

Potete anche optare per un conto tradizionale, ma resta comunque utile avere un servizio di internet banking per tenere sotto controllo tutti i movimenti e costi dell’azienda.

Banche online per aziende

Le PMI pagano in media ogni anno un canone per i conti correnti che si aggira sui 150 e risulta decisamente più oneroso rispetto a quanto pagano le aziende in altri stati europei.

Le aziende che vogliono risparmiare devono scegliere prodotti bancari più convenienti che solitamente sono offerti dalle banche che operano online. Spesso per ottenere ulteriori agevolazioni occorre sottoscrivere altri prodotti della banca, come ad esempio il POS, che comunque è obbligatorio per professionisti ed esercenti.

Da uno studio condotto dall’Of-Osservatorio finanziario sono stati identificati 20 istituti di credito come ottimi per le aziende ed i professionisti. Ecco l’elenco:

  • Banca Marche
  • Banca Popolare di Bari
  • Banca Popolare di Milano
  • Banca Sella
  • Banco Desio
  • Banco Popolare
  • BancoPosta
  • Barclays
  • BNL
  • Cariparma
  • Credem
  • Deutsche Bank
  • Fineco
  • Intesa Sanpaolo
  • Monte dei Paschi di Siena
  • UniCredit
  • Veneto Banca.

Costi conto corrente per aziende e piccole imprese

Dei 148 euro che pagano di media le PMI per la gestione del conto corrente le spese sono così ripartite:

  • 1,69 euro per i prelievi dagli sportelli ATM di banche diverse alla propria;
  • 0,98 euro per i bonifici online;
  • oltre 3,51 per i bonifici in filiale;
  • 6,11 euro per la carta di debito;
  • 31,37 euro per le carte di credito (spesso gratuite il primo anno).

Come risparmiare

Sempre analizzando i risultati emersi dallo studio, la soluzione più conveniente per una piccola impresa con  operatività medio bassa, è quella di avere dei conti correnti a canone basso o ancora meglio quelli online. In tal modo si riducono i costi con un notevole risparmio nel costo dell’anno.

Per risparmiare sul canone del conto corrente è possibile:

  • cambiare banca, magari utilizzando le offerte riservate ai nuovi clienti
  • acquistare altri prodotti utili in modo da far ridurre il canone mensile

Appare evidente che le Banche online sono ottime, oltre che per i privati, anche per aziende in quando riescono, grazie alla loro struttura snella, a tenere ridotti i costi lasciando inalterata l’operatività di base.